L’Artista, la Galleria, il Sistema

da  La Stampa – Blog Culturanatura

Francesco Correggia

Per una Galleria di arte contemporanea resistere sulla scena dell’arte per più di cinque anni è già un risultato notevole, una dimostrazione di continuità e d’impegno soprattutto quando il gallerista appartiene a quella singolare schiera di giovani che inizia un’impresa, la progetta dal niente, la segue e la fa fiorire. […]

Tutti sappiamo ed è noto, senza entrare nel merito degli aspetti ormai conosciuti della diffusione e circolazione dell’arte contemporanea, che muoversi nel vasto territorio dell’arte vuol dire fare sistema, creare relazioni tra diversi soggetti dell’arte e non solo tra artista e gallerista. Far sistema vuol dire mettere insieme competenze e ruoli diversi, salvaguardandone le specificità. […] Le parti di questo sistema, il quale si presenta come un tutto ben registrato sono: artisti, gallerie pubbliche e private, istituzioni culturali, musei di arte contemporanea, collezionisti, fondazioni, manager, curatori, critici, riviste di settore, alcune biennali e fiere internazionali. […]

Il bene dell’arte non è un bene come tutti gli altri, non ha alcuna utilità pratica se non quella di una dimensione che fa veramente bene all’uomo. Non solo esso è un piacere disinteressato ma, per prima cosa questo bene consiste nel saper vedere meglio ciò che non si vede da subito e non si può conoscere in maniera immediata, il che vuol dire saper riconoscere la verità là dove esse manca. Il bene dell’arte è pubblico perchè è essenzialmente visionario e al contempo è reale ed è esposto e altrove rispetto all’idea che si ha dell’arte o del reale. L’arte contemporanea fa bene non solo perchè chi la compra ne è soddisfatto sul piano della sua scelta d’investimento o da un punto di vista estetico e sentimentale ma perchè lo fa partecipe di una sensibilità singolare e insieme feconda. Un’opera d’arte è sempre ciò che fa mondo, ne ripristina il senso, la storia, anche nel presente, nel fare orizzonti di mondi e nella stessa impossibilità che diventa possibile. E’ quest’apertura di senso che rende inseparabile il bene dal bello.

Quando il Gallerista riesce ad entrare nella logica del senso delle cose e dell’equilibrio delle diverse parti che compongono il fondo dell’arte e dell’artista, si riconosce nel progetto della Galleria nel nome dell’impegno a sostenere le sue idee, e la qualità del suo lavoro si può pensare a una congiunzione d’intenti proficua. […]

Vendere il lavoro di un’artista significa non solo imporlo sul mercato ma fare proposte culturali di qualità, spingere verso la ricerca, aprire ad un collezionismo giovane, nuovo, che riesce a comprendere la realtà in cui viviamo. Ciò vuol dire per il collezionista entrare nei meccanismi della circolazione e del sistema dell’arte, della stessa Galleria, chiederne i piani, i progetti, investire in cultura, in sapere e per il gallerista averne una visione, un passo più in là della semplice ottica mercantile. […]

L’arte, lo abbiamo già detto è un luogo di infinità e di possibilità, là dove sembra esserci niente, di poetiche inesauribili, di rinunce ma è anche un luogo di confronti, di scelte, incontri e scontri tra vecchio e nuovo, tradizione dell’arte dal luogo strategico del suo semplicemente far mercato che pure è importante a quello della questione stessa del suo fare e del suo esserci, verso la sua stessa dimensione ontologica, quella del suo essere con il proprio tempo, con ciò che la accoglie, la comprende e la fa essere. Ed è per tale ragione che il mondo dell’arte nelle sue contraddizioni, passaggi e mutamenti è pensiero, singolarità, dialettica tensionale che entra nel corpo stesso del nostro vivere quotidiano, della nostra stessa esistenza, del rapporto con l’altro.

IMG-20170130-WA0004

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...